Indirizzo: Via Portuense, 292     Telefono: +39 06.55170.1    

Attività di Ricerca

 

Attività di Ricerca

La programmazione generale della ricerca dell’Istituto è ispirata alla continuità ed alla integrazione tra progetti di ricerca epidemiologica, preclinica e clinica.

La linea di ricerca sulle infezione emergenti affronta lo studio di patogeni rari, di difficile diagnosi o multiresistenti (MDR)  inculsi i problemi di controllo delle infezioni, la strategie per contrastare  le epidemie ed il supporto alle attività internazionali. Vengono anche studiate le infezioni associate a procedure assistenziali le infezioni tropicali, neglette e le malattie del viaggiatore

La linea di ricerca sulla malattia da HIV,  affronta temi relativi alla patogenesi, la clinica, la terapia, l’epidemiologia e la prevenzione dell’infezione. Gli obiettivi strategici sono volti a definire le nuove caratteristiche dell’epidemia, ed  approcci  terapeutici innovativi. Le attività di ricerca traslazionale sono sviluppate sulla base di un’organizzazione clinico-assistenziale che raccoglie circa 7.000 pazienti con  HIV in follow-up attivo.

La ricerca sulle epatiti virali si articola su quattro filoni. Il primo è centrato sugli aspetti virologici e studia la variabilità virale e le  interazioni tra virus. Il secondo è focalizzato sulla risposta immune e sulla sua modulazione a seguito di terapia. Il terzo è analizza le alterazioni molecolari alla base dello sviluppo di cirrosi e epatocarcinoma L’ultimo si prefigge di ridefinire l’epidemiologia locale delle epatiti virali affinché l’offerta sanitaria sia adeguata a rispondere all’evoluzione dei bisogni specifici delle comunità locali e dei gruppi più fragili

La ricerca sulla tubercolosi affronta l’analisi epidemiologica della malattia  e dei suoi determinanti con particolare riguardo a gruppi a rischio più elevato. Vengono anche studiati biomarcatori che possano indicare il rischio di sviluppare la malattia e la risposta alla terapia, e la patogenesi della malattia al fine di delineare strategie per potenziare la risposta immune innata. Infine l’ultimo progetto mira all’ottimizzazione delle strategie terapeutiche per la tubercolosi multiresistente.

 

Torna all'inizio dei contenuti
ItalianEnglishFrenchGermanSpanish